Consegnata la ricerca al committente

I consistenti aumenti delle tariffe del SII, registrati in questi ultimi anni, hanno mobilitato l’interesse dell’opinione pubblica sull’argomento. Questo lavoro nasce pertanto dall’esigenza mostrata dai sei AATO toscani, nella loro funzione di soggetti regolatori del SII, di analizzare quale sia l’onere tariffario che le famiglie toscane devono sopportare per usufruire del servizio idrico e quanto questo incida sul loro reddito.
L’indagine pertanto analizza la situazione attuale e gli effetti che si verificano in tre scenari basati sulle ipotesi di revisione tariffaria proposte dagli AATO toscani: il primo applica i criteri previsti da una proposta di legge regionale, il secondo riprende l’ipotesi di una revisione tariffaria che tiene conto del consumo di acqua del singolo individuo, il terzo infine, si basa sull’applicazione delle agevolazioni tariffarie rivolte alle famiglie “deboli” che hanno cioè un ISEE inferiore a certe soglie.
Un lavoro di questo tipo è pertanto finalizzato ad offrire spunti di riflessione su quali interventi sia necessario attuare in base agli obiettivi di politica sociale (a favore delle utenze deboli) o di politica ambientale (di tutela della risorse idrica) che si vogliono perseguire.



Autore: Simona Bindi e Enrico Conti. Il gruppo di lavoro è formato da Enrico Conti, Stefania Lorenzini, Maria Luisa Maitino, Valentina Patacchini dell'IRPET e Lorenzo Furia dell'ATO 3

Committente: ATO 3