Applicazione e aggiornamento del Piano strategico metropolitano, infrastrutture, grandi opere. Sono i temi al centro degli Stati Generali della Città metropolitana di Firenze, convocati per mercoledì 13 giugno in Palazzo Medici Riccardi.

Si comincia alle 10 con l’introduzione del Sindaco Dario Nardella. Quindi gli interventi di Alessio Falorni, Sindaco di Castelfiorentino e consigliere delegato delegato alla Pianificazione strategica metropolitana; Vittorio Bugli, assessore regionale, tra l’altro a federalismo, rapporti con gli enti locali, aree metropolitane e città metropolitane. E ancora Vincenzo Del Regno, Direttore Generale della Città Metropolitana fiorentina.
A seguire si parlerà dell’aggiornamento del Piano Strategico Metropolitano, il documento fondamentale degli enti di area vasta. Gli interventi previsti sono quelli di Andrea Simoncini dell’Università di Firenze, coordinatore del Comitato scientifico per il Piano Strategico Metropolitano; Nadia Bellomo, Città Metropolitana di Firenze, Responsabile dell’Ufficio di Piano della MetroCittà, Alessandro Monti, Fondazione Ricerca Innovazione; Valeria Lingua, Università di Firenze e Chiara Agnoletti di Irpet.
Dalle 11.30 un confronto con molti portatori d’interesse: dall’università alla Fondazione CRFirenze, da Confindustria, ai sindacati, dalla Camera di Commercio alle Grandi Aziende. E ancora previsti interventi da parte di Istituto Diocesano sostentamento del Clero; Cna Firenze; Confartigianato Imprese, Intesa San Paolo e tribunale.
Nel corso dell’incontro sarà proiettata una installazione video delle visioni strategiche metropolitane e a tutti i partecipanti, come si legge in un comunicato, sarà consegnato un estratto del Piano Strategico “Firenze 2030 – Rinascimento metropolitano”.

Per l’IRPET parteciperà Chiara Agnoletti, ricercatrice.

Cattura


Palazzo Medici Riccardi, Firenze


Il programma Completo
La presentazione di Chiara Agnoletti e Claudia Ferretti