Questo rapporto è stato realizzato da IRPET nell’ambito del programma di attività comuni con Regione Toscana di cui al D.D. n. 8226 del 19.04.2023 – attività 2. “Rapporto sulle condizioni di genere”.

Il rapporto è stata curato da Natalia Faraoni e Donatella Marinari, all’interno dell’Area Economia Pubblica coordinata da Patrizia Lattarulo. L’ultimo capitolo contiene una versione sintetica dei risultati dell’indagine sulle libere professioni, curata da Quantitas srl e realizzata con la collaborazione della Commissione regionale dei Soggetti Professionali, grazie al finanziamento del Fondo Sociale Europeo.

Allestimento editoriale a cura di Elena Zangheri.

Siamo giunti alle settima edizione del Rapporto sulla condizione economica e lavorativa delle donne in Toscana, predisposto ogni due anni dall’Istituto Regionale per la Programmazione Economica della Toscana (IRPET) nell’ambito del proprio programma istituzionale e finanziato con il Fondo Sociale Europeo.

Il focus di questa nuova edizione è costituito dall’analisi delle disuguaglianze interne all’universo femminile, concentrando l’attenzione sulla partecipazione al mercato del lavoro e sulla situazione economica delle donne toscane. Purtroppo i dati individuali o a un livello di disaggregazione tale da permettere un’analisi capillare di tale fenomeno risultano ancora carenti. La principale fonte statistica per indagare i divari di genere rimane infatti la Rilevazione continua sulle forze lavoro (RCFL) di Istat, un’indagine significativa a livello regionale, ma il cui errore campionario aumenta più si diminuisce la numerosità del campione.  (…)

Pagine da Rapporto_GENERE_2023

Autore: N. Faraoni e D. Marinari

Dicitura Bibliografica: Faraoni N., Marinari D. (2023), "Rapporto sulla condizione economica e lavorativa delle donne in Toscana. Anno 2023", IRPET, Firenze